accedi   |   crea nuovo account

È la solita storia

Due occhi intriganti
mi hanno fatto
perdere la testa
sciogliere il cuore
ma è la solita
storia senza una meta

Ed Io sono partita
già lontana
mi sono vista
cavalcare grandi dune
e poi ho visto
fantasmi all'orizzonte
e di nuovo
è scesa la malinconia
e l'oblio mi ha portato via

Eppure per un secondo
il mio cuore
muto da tempo
ha cantato
ha ballato
si è scatenato
fino a stremarsi
per restare
di nuovo immobile

Eppure per minuto
ho ceduto
alla tentazione
ho creduto
all'amore
ho sognato
all'infinito
un'avventura
che non è mai
partita

 

4
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 15/12/2011 15:37
    l'autrice denuncia una debolezza che procura uno stato di insoddisfazione e per questo quasi rinuncia anzi preferisce non esser toccata dal sentimento (ci sono passato anch'io, ma non voglio citarmi) usando una metafora (banale e semplicissima) direi che l'amore è come il vento e ognuno di noi è una bandiera: tanta bonaccia e poi la tempesta! Allora credo sia meglio godersi quegli attimi in cui ci fa danzare senza perderne nemmeno un attimo: Molto graziosa questa poesia. Complimenti

4 commenti:

  • Anonimo il 18/07/2011 13:58
    molto bella, ma l'amore non e' veleno, l'amore e' come noi lo vogliamo... sognare e' bello, mai smettere di farlo
  • Sergio Fravolini il 16/07/2011 13:38
    Stati d'animo che scompaiono con la luce del sole.

    Sergio
  • grazia savonelli il 16/07/2011 06:45
    vera verissima poesia ma l'amore è veleno ed a volte colpisce quando meno te lo aspetti un complimento veramente brava
  • Giacomo Scimonelli il 16/07/2011 06:24
    chi è alla ricerca del vero grande amore della propria vita facilmente si ritrova in situazioni simili.. hai espresso benissimo in versi il tuo stato d'animo.. complimenti per i versi scorrevoli e chiari..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0