PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Piove

E piove
sulla strada già bagnata
dal pianto di un Dio
che non riconosce più
tra il suo creato
quali gli uomini
quali le bestie.

 

2
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Claudio Amicucci il 08/10/2007 13:56
    x Gigi: ricordati sempre di qualcosa chiamato "libero arbitrio". Rileggendo questi miei versi, a volte mi chiedo se non offendiamo le bestie chiamandole così volendo loro attribuire quanto di negativo è nell'umanità. Ciao Claudio
  • luigi deluca il 07/10/2007 18:33
    ero piccolo, una gita in campagna, m'avvicino ad un contadino che chino nei solchi del suo campo, strappava, metodicamente le erbacce! Gli chiesi che facesse, la sua risposta m'è rimasta incisa sella mente" Quello che dovrebbe fare domineiddio, se esistesse" solo molti anni dopo ho compreso la saggezza di quell'uomo! gigi ( il chè, ovviamente, nulla toglie alla gradevolezza poetica della tua opera) con simpatia!
  • DOMENICO DE MARENGHI il 28/08/2007 12:23
    bella e sofferta...
  • sara rota il 19/06/2007 20:54
    Una poesia che rispecchia la realtà che ci circonda... Oggi l'uomo è più bestia di un vero animale (per fortuna non sempre).
  • Antonio Pani il 13/06/2007 10:57
    Particolare e profonda. Complimenti, fa davvero riflettere. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti, a rileggersi, ciao.
  • Sabrina Del Prete il 05/06/2007 10:05
    veramente usate bene queste poche parole che offrono veramente spunto per una grande riflessione. Bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0