PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ho lavato le mie lacrime

.. nella passione di un momento rattoppato,
gridavano aiuto,
timorose di annegare.

Le ho stese al sole di mezzanotte,
quando le campane vibrando
hanno loro regalato un brivido.

Senza il silenzio
ho imparato ad ucciderle lentamente
strappando il rumore del cuore,
fermando i suoi battiti
e il frusciare del sangue nei condotti sottopelle.

E così in assenza dei petali
bruciacchiati dal sole
ho disegnato la rinascita del dolore
in lacerazioni inumane vestite
dal sorriso di Lucifero...

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Menichetti Serenella il 24/07/2011 21:46
    Veramente brava, intensa e non banale la tua poesia.
  • Ethel Vicard il 20/07/2011 18:48
    Vi ringrazio di cuore... non sono solita scrivere poesie, mi sento molto più portata per la prosa. Ma capitano quei momenti in cui i sentimenti si trasformano in parole e non è facile fermarle. Leggerò a breve delle vostre opere, ancora grazie =)
  • Anonimo il 19/07/2011 14:04
    trovo questa poesia di una bellezza stravolgente, davvero e' molto bella, scritta con il cuore e la passione di un momento credo drammatico per te, bravissima
  • Anonimo il 18/07/2011 19:51
    Opere veramente notevoli queste due che hai postato. Complimenti!