accedi   |   crea nuovo account

Malato amore

Sono marionetta
per le tue mani abili.
Girami, rigirami, voltami poi baciami usami.
Le tue dita su di me come bacchette magiche
Esercitano oscuri poteri,
Mi stordiscono
Senza te, sono niente.
Senza te perdo il mio nome.
Senza te non sono che un corpo tra milioni di persone.
Parlami, ti prego parlami
Incantami, non riesco a resisterti.
Mi muovo se ti muovi.
Mi fermo se ti fermi.
Sorrido se sorridi.
le tue labbra articolano suoni
ed è li che io nasco,
per rabbia tieni il pugno stretto, ed è li che muoio.
Parlami, fallo sempre
E se non hai tempo durante il giorno
Stravolgi il mio sonno,
irrompi nel mio sogno,
ma ti prego parlami, non lasciarmi.
Sono passati giorni, anni
Sono così malata
Che i miei occhi ostili non vogliono specchiarsi,
Sono così malata che pur di sentire la tua voce
Ho dimenticato il senso delle cose
Sono così malata da aver vissuto
Tutta la vita in questo non amore
E adesso che la fiamma si spegne
non riesco a perdonarmi
Non riesco ad addomesticare il dolore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • ignazio de michele il 24/07/2011 19:57
    beh, per intanto ti assegno il massimo dei voti atteso che questa stesura ha una visceralità e una forza espressiva efficacissime... piaciuta
  • Anonimo il 24/07/2011 15:10
    bella teresa... tocca le corde dell'anima brava come sempre...
  • Aedo il 23/07/2011 12:34
    Emozioni incalzanti, mentre il dolore sfianca... Poesia molto bella e intensa!
    Ignazio
  • mario durante il 22/07/2011 17:43
    Cosa riesce a stordire una assenza? Siamo vulnerabili una volta completati nella nostra realizzazione come persona. Quando sentiamo l'affievolirsi dell'unione sentimentale, entriamo in crisi di astinenza.
    Siamo interdipendenti?
    L'Amore è una droga? È assuefazione?
    Vibrante e sentita. Brava. Ciao.
  • Anonimo il 22/07/2011 16:06
    Sebbene quella fiamma sembra spegnersi, arde prepotente in ogni verso!
    Davvero intensa, carica di prepotenti e uniche emozioni.
  • ELISA DURANTE il 20/07/2011 08:44
    Molto toccante e carica di emozione
  • karen tognini il 19/07/2011 18:33
    Sorrido se sorridi.
    le tue labbra articolano suoni
    ed è li che io nasco,
    per rabbia tieni il pugno stretto, ed è li che muoio.
    Parlami, fallo sempre
    E se non hai tempo durante il giorno
    Stravolgi il mio sonno,
    irrompi nel mio sogno,
    ma ti prego parlami, non lasciarmi.

    Emozionante Teresa.. struggente!!!... cerca di reagire...!!

    brava...
  • Ada Piras il 19/07/2011 16:38
    Così bella quasi mi identifico. Bravissima
  • Anonimo il 19/07/2011 16:04
    Questo "non amore" vibra invece d'amore, di passione, di sentimento. Complimenti!
  • Anonimo il 19/07/2011 15:39
    vibra mentre leggi... complimenti!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0