PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Chichen itza

C'erano
urlanti foreste di legni dorati,
di porticati ed archi verdi e bui:
ombre sui piumaggi dei re del tempo antico.

C'erano
un Uomo ed una Donna differenti,
creature limpide e di Natura figlie,
lungi da ogni minimo tremore.

C'erano
radicati in un terreno generoso,
antichi fiori aventi il dono di parlare,
sviscerandosi tra bocche tatuate e fumi.

C'erano
i canti delle genti ai propri figli,
i padri dei morenti ai propri seggi
e i calici veggenti ai propri altari.

C'erano
le voci degli oceani e delle stelle
i cuori dei guerrieri ad ascoltarle
e una totale volontà piramidale.

C'erano,
non basta la stoltezza a cancellarlo.
C'erano.

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0