PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Metamorfosi

A inseguir il domani non ve speranza
nell'illusione chiusa in questa stanza.
Nell'ardir tempestoso del tuo cuore,
donzella, tu hai giocato con l'amore.
Son passati secoli e millenni:
hai lottato con le unghie e con i denti.
Sei arrivata sino ai giorni nostri
inseguendo angeli barocchi.
La parità te la sei conquistata.
Da strega: sei diventata fata.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • karen tognini il 24/07/2011 00:48
    ahahah... una volta le bruciavano le streghe.. adesso c'è pieno di arpie ma se la cavano sempre!!!.. naturalmente sto scherzando!!!... w la parita'... ma siamo ancora lontani dalla parita' vera!!!... forse te parlavi di qualcosa di personale.. io pero'gli ho dato questa chiave di lettura... ciao ciao
  • ELISA DURANTE il 21/07/2011 08:23
    Un bel salto di qualità, sembrerebbe. Sembrerebbe, ripeto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0