accedi   |   crea nuovo account

In ricordo di un intervento chirurgico

Il mio corpo
ai sorrisi di una dolce
discreta lama si concede
dormo
neppure ne avverto la presenza
Npn odo il soffiare discreto
delle luci orgogliose e spavalde
della sala operatoria
sui miei capelli color sonno.
Una nuvola di cui cerco la voce
mi rassicura, tutto è pronto
per spingere il dolore
fuori dalla dimora
delle mie sorridenti ma prostrate membra.
Di te ora, appendice cara
sono orfano per sempre
neppure ora riesco a odiarti
che hai deciso di lasciarmi in un soffio
dopo avere amato il mio corpo
per trentanove anni.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0