accedi   |   crea nuovo account

All' amica ( Donatella)

Ho rivisto la tua casa abbandonata
Dietro sbarre arrugginite di un cancello celata
E quel giardino soffocato da sterpi
Come stritolato da rami di serpi
E la tua ombra evanescente affiorare
Nei ricordi di tempi che appartengono a ieri
Tu, bambina invecchiata con occhi di mare
E il sorriso sempre addosso a ricamare
Di speranze e ironia giornate amare
Mi manca il suono della tua voce festosa
Parole sagge, allegria contagiosa
Sola rimango nell'ombra a ricordare
Fra rimpianti e rimorsi sto qui a osservare
E immagino di vederti fluttuare
Il tuo passo leggero, il tuo sguardo solare
Senza il terrore che devastava
La tua vita che ti abbandonava
E quel essere così attaccata ai giorni
A piccole cose, a grandi sogni
mi illudo ancora di venirti a chiamare
da quel cancello di sbarre lucenti
e il tuo sorriso ad accogliermi attendo
in un giardino di fiori mai spenti

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Dora Pergolizzi il 26/07/2011 17:30
    ti ringrazio tanto!
  • cristiano comelli il 25/07/2011 21:44
    Credo che la giuria della sua città abbia visto giusto, questa poesia evoca ricordi con pennellate delicate che nulla concedono alla tristezza ma tutto concedono, invece, alla consapevolezza che l'amicizia vera trascende i confini della finitudine per farsi abbraccio eterno. Complimenti.
  • Dora Pergolizzi il 25/07/2011 12:23
    grazie, ieri con questa poesia ho vinto il premio di merito in un concorso di poesia della mia città
  • loretta margherita citarei il 24/07/2011 17:09
    gradevole poesia piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0