PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Er nido der cucùlo

Madonna mia che mar de reni
a fasse er mazzo da lacchè da mane a sera
sempre ricurvo a fa l'inchino fin'a piedi
pe' quelli che de comandà stà banda ce sò avvezzi
nati coll'appendice de bacchetta ar posto de nà mano

e mò?
me basta che me fai contento e te declamo
te dico e te ridico che se' bravo
er mejo n'assoluto
se puro è 'na bucia che manco te sopporto

nun lo pulisco mai lo specchio
me fa un po' senso se me guardo drento all'occhio
sapenno che pe' d'avè un centimetro de lustro
me tocca fa er ruffiano a tempo perso
e se ce penso quasi me ce sputo

madonna mia che pena ch'è stò monno
pare ch'è tondo e n'vece è secco e lungo come n'temperino,
er manico lo strigne quello furbo
che der rispetto se la ride in cima ar nido der cucùlo,
er fil de lama
che fino fino te se taja come un mandarino
è tutto tuo
che per nun fatte da comprà a nisuno
schiatti de bile come n'sorcio!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Dora Forino il 28/10/2011 12:20
    Una piacevole satira che ho apprezzato cara Kiara.
  • rosanna gazzaniga il 13/10/2011 22:06
    Una satira penetrante come una lama! Vera e inevitabile! Bravissima!
  • Anonimo il 01/09/2011 21:10
    Kiara complimenti molto molto carina, ironica... vera complimenti
  • ELISA DURANTE il 28/08/2011 08:32
    Una satira tragicomica, come si conviene
  • loretta margherita citarei il 25/07/2011 21:45
    simpaticissima, ironica, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0