accedi   |   crea nuovo account

Vanità

Profumoso fiotto
disgela da bocca altrui
la sagoma intorpidita.
Crogiolandomi inalo
l'ebbrezza di spogli
suoni celebranti;
giganti riecheggiano
all'orecchio sordo
ma consenziente.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 27/07/2011 14:12
    sordo ma consenziente... stupendi versi, complimenti per la resa stilistica e la profondità