PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il sacro canto del fuoco

Questo inestinguibile
appassionato fuoco

innesta lingue di giubilo

porta in braccio l'infinito
oltre la soglia del creato

nella mia gelida notte

crea
un immortale canto spontaneo

narrante

i Tuoi sublimi inalterabili incanti

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Sergio Fravolini il 30/07/2011 14:41
    È un'opera che fondamentalmente mi piace.

    Sergio
  • Ada Piras il 27/07/2011 14:23
    Sei tu l'incanto. Bravissimo
  • Anonimo il 27/07/2011 10:14
    Voilà, versi bellissimi, che richiamano antichi aedi. Bravò (alla francese, per dare più enfasi)
  • Luca Improta il 27/07/2011 02:22
    sempre belli i tuoi sublimi inalterabili canti
  • cristiano comelli il 27/07/2011 00:07
    Secoli dopo Eraclito di Efeso, il fuoco ritrova la sua dignità di primigenia fonte di generazione e di vivificante riscaldamento di un mondo che non può rintanarsi nel freddo della solitudine e dell'indifferenza. Buona poesia, Vincenzo, le mie congratulaziojni.
  • karen tognini il 26/07/2011 23:46
    Sublime Vincenzo... sublimi inalterabili incanti
    La tua notte gelida... scaldata da lingue di dolce passione d'amore Divino...
    Troppo bravo!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0