PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un'idealista

Aveva una passione:
gli piaceva il comunismo.
Non capiva perchè i comunisti odiassero
i banchieri e i grandi industriali.
Aspettava un lavoro.
Per sua coerenza rifiutò un posto a Confindustria
e alla Mediaset.
Per quarant'anni aspettò una chiamata della RAI.
Per quarant'anni stette seduto sulla sua poltrona.
A settant'anni riceve il minimo della pensione.
Adesso ha capito perchè i comunisti
difendono chi guadagna poco.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • cristiano comelli il 27/07/2011 00:05
    Poesia impegnata e attuale, di taglio sociale. Anche se viviamo tempi bui nei quali la politica esprime non il meglio ma il peggio di quanto possa esprimere, gli ideali resistono sempre, guai a dimenticarseli. Credo che la sua poesia suggerisca questo. Ottimo messaggio e anche ben espresso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0