accedi   |   crea nuovo account

Il sorgere del sole su un mare d'idee

Il mio sole
albeggia
fra i Tuoi occhi

in quello spazio di tempo
dove l'Amore diventa eternità

percorre il giorno del mio vissuto
in luce di dea

splendendo per lunghissime ore

attraversa
il mio pensiero
sfiorando con labbra
il candido sentiero del Tuo viso

un fiore di giglio
tramonta sulle Tue ciglia

rendendo magici rossori al socchiudersi nello scrigno della sera

un calice di vino
centellinato

in un brulicare di dita
sognanti carezze brucianti

fra lo splendore di stelle inebriate

la notte
porta in un volo di cristalli

sulle sponde di un nuovo giorno

gemme

la voce del Tuo imminente arrivo Amore
in un susseguirsi fremente di continue onde lucenti

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Matteo Reggi il 19/05/2014 22:39
    davvero fantastica, complimenti!
  • loretta margherita citarei il 28/07/2011 13:12
    splendida, complimenti, coinvolgente
  • Dora Forino il 28/07/2011 09:56
    Poesia inebriante, per questo susseguirsi fremente di continue onde lucenti...
    Bravo Vincenzo!
  • Anonimo il 27/07/2011 21:44
    eternità, amore, un fiore di giglio tramonta sulle tue ciglia... vincent che splendidi versi pieni di sensualità ed amore... BELLAAAA!!!!!!
  • karen tognini il 27/07/2011 17:38
    SUBLIME VINCENZO!!!

    sulle sponde di un nuovo giorno

    gemme

    la voce del Tuo imminente arrivo Amore
    in un susseguirsi fremente di continue onde lucenti
    ...
    Un amore in luce di stelle!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0