PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il Corno d'Africa

Mani scarne,
solo ossa e pelle,
di una madre
che lacrime
più non ha;
un corpicino
senza più alito di vita,
pietose stringono;
ormai un Angelo Negro,
fra gli Arcangeli
e i Cherubini
è.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • silvana capelli il 30/07/2011 13:36
    è vero Don, queste mamme non hanno più ne lacrime ne latte per i loro angeli negri, mi si stringe il cuore quando in questi giorni mostrano alla tv, immagini sconcertanti di questo popolo di Dio! Ma noi caro Don, che possiamo fare oltre che a pregare? anch'io ci penso sai? Una lode a Dio.
  • Anonimo il 28/07/2011 22:04
    Concordo con Loreta. Sempre delicata nei suoi commenti!
  • Vincenzo Capitanucci il 28/07/2011 07:38
    Bellissima Don... un dramma... un Angelo nero...(Negro... mi riporta al tempo di Si buana... Si padrone... e a tutta l'infame schiavitù che ha vissuto questo popolo... da un popolo cosidetto bianco...)
  • Anonimo il 27/07/2011 22:42
    Una meditazione condivisa per un dramma che si consuma nell'indifferenza! Mi associo al tuo pensiero nobilissimo di profonda umanità.
  • loretta margherita citarei il 27/07/2011 22:17
    un grande dramma, bravo e sensibile sei
  • Anonimo il 27/07/2011 21:03
    un tema forte Don... poveri bimbi e povere madri... complimenti bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0