PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La rondine

appena cessata
è la pioggia
ed eccola in cielo
che volteggia
fermandosi poi
sul filo della corrente
elettrica.

Asciuga al sole
il suo elegante frac
garrisce girandosi
a destra e a sinistra
come una vecchia
a cianciar con le comari.

Dopo un po
dal filo si butta...
aprendo le ali
squittendo
con rapidissimo volo
sfila via, raso sul prato
a cercar tra la verde
erba il nutrimento.

Vira nel cielo
ampiamente
dalle correnti del vento
cullata
in alto trasportata
di qua e di là aleggia
a sghimbescio
in anellati voli
si perde fino a sera
facendo ogni tanto
pause sul filo,
insieme alle pettegole amiche.

Cantore nel concerto
dell'estate
il suo canto par
che al vento, alle piante
a me, a tutto il creato
parli...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • rosanna gazzaniga il 02/08/2011 23:07
    Chi riesce a descrivere la natura in questo modo, evocandola come in un filmato, oltre che ad avere un grande talento poetico dimostra un amore infinito per questa nostra terra, a volte molto bistrattata. Molto, molto bella!
  • angela testa il 31/07/2011 14:58
    molto bella l'ho letta con un grande piacere... freschezza. che entra nel cuore... si sente che l'hai scritta con dolcezza... complimenti...
  • Bruno Briasco il 31/07/2011 10:50
    Intravvedo na serenità che si affaccia dopo il temporale. Bellissima la descrizione del volo della rondine. La Natura ti è amica e tu La rispetti nell tuo intimo... anche se di nascosto ti parla, ti suggerisce... ti ammalia. Un caro abbraccio
  • Don Pompeo Mongiello il 29/07/2011 09:29
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua tanto tanto bella!
  • Sergio Fravolini il 29/07/2011 09:20
    Mi piace molto è dolce.

    Sergio
  • anna rita pincopallo il 29/07/2011 06:58
    molto bella condivido quanto detto da Giama leggendola ti infonde un senso di serenità e di libertà bravissima
  • - Giama - il 29/07/2011 00:16
    la poesia "canta" in questi versi, dona pace e senso di libertà propri di un volo sereno!
    bravissima loretta!
    ciao Gia
  • cristiano comelli il 28/07/2011 22:03
    L'immagine della rondine che asciuga il frac nel cielo è molto, molto suggestiva e credo inconsueta. Il suo è il frac dell'essenzialità delle cose, di quell'amore per l'idea di esserci e di esserci in questo modo che sta alla base della felicità e di quel volo attraverso le sue mille sfumature. Un volo che la rondine ci insegna ogni giorno a compiere e a valorizzare. Brava.
  • Antonia Iemma il 28/07/2011 21:47
    Come una rondine m'alzo in volo, le mie ossa stanche on me lo permettono... Bella
  • Bruno Quattrone il 28/07/2011 18:37
    Bella come quasi tutte le tue poesie.
  • Yly il 28/07/2011 17:56
    Bella, simpatica e originale!
  • Anonimo il 28/07/2011 17:39
    Molto bella. Ho sempre amato le rondini, perchè mi ricordano l'infanzia, i cieli tersi e l'arrivo della primavera. ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0