accedi   |   crea nuovo account

Il perpetuarsi infinito di un ricordo

L'innocenza

di un mite sogno smarrito
perpetua
in battiti arpeggianti di sole

il disorientato trasporto del mio cuore

verso la spiaggia del Tuo

una notte lunghissima
trapuntata
da incontri tambureggianti

di profumi liberati
da ricordi volanti
su attese di un mare in borotalco

esaltazioni congiunte
in folgori

dal suono unisono

echeggiati
da tremiti in ali di gabbiano

librate nel vento dell'infinito

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • - Giama - il 29/07/2011 23:37
    Echi di memoria,
    nell'infinito trasporto del cuore,
    in battiti d'ali,
    di quel volo di un sogno lontano...

    splendida Vincenzo!

    ciao Gia
  • Anonimo il 29/07/2011 12:40
    Un ricordo che torna, perpetuo, come la risacca. Bellissime immagini, Vincenzo!
  • karen tognini il 29/07/2011 10:17
    L'innocenza di un mite sogno smarrito
    perpetua
    in battiti arpeggianti di sole... in attesa di un sogno da rivivere sulle note di un profumo di borotalco...

    SUBLIME VINCI...
    emozioni...
  • Don Pompeo Mongiello il 29/07/2011 09:49
    Un veno d'alloro lo Magno sul tuo capo cinge per questa tua super eccezionale!
  • Ada Piras il 29/07/2011 09:45
    Un ricordo che trasporta il tuo cuore. Bella come sempre
  • Sergio Fravolini il 29/07/2011 08:51
    Nella lettura si trova un senso piacevole di leggerezza.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0