accedi   |   crea nuovo account

Il mostro

Il bel biondo
e giovine norvegese,
ad altra riva
trasbordato
ancor non è;
ma ne lo girone peggiore
de lo Inferno
visto l'ho;
a 'mo di albero
tronco e cavo,
dal quale
oltre a disumani lamenti,
sangue non suo
fluttuante
zampillava;
con rami nodosi,
rossi e fiammeggianti
a forma
di arti umani,
da una parte
e l'altra
impietosi
ondeggiavano.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 03/08/2011 14:33
    Immenso dolore per morti innocenti...
    L'unica spiegazione è la pazzia!
  • ELISA DURANTE il 02/08/2011 19:08
    Un destino atroce per mano dell'ennesimo "angelo della morte"...
  • Anonimo il 01/08/2011 20:35
    che cosa trementa Don... quei poveri ragazzi... proprio un mostro ha ragione... e dei peggiori...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0