PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Unità degli opposti

Tenebre ardenti, sogno incolore:
Perpetuo abisso di gelo
Che lacera il mio cuore

La vita zoppicante
Che trascina il suo dolore,
Cos'è se non una morte,
più atroce perché nel sole?

La morte trionfante
Che distrugge ogni futile cosa,
Cos'è se non una vita,
più limpida perché silenziosa?

Luce ghiacciata, sogno di vivida illusione:
Caduco cielo infuocato
Che tormenta il mio cuore

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • vania antenucci il 07/08/2011 19:49
    Alessio complimenti perchè nel sole c'è calore e nella morte al momento c'è freddo e dolore...
  • Anonimo il 02/08/2011 13:06
    molto bella e sentita... sensazioni forti che a volte sono dentro di noi... e non ci lasciano respirare...
  • Maurizio Cortese il 01/08/2011 17:46
    Bella resa del principio eracliteo.
  • Daniela Bonifazi il 31/07/2011 18:08
    Apprezzo il tuo stile poichè provo le stesse sensazioni. Percepisco tristezza, assidua presenza nella mia vita. Molto bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0