accedi   |   crea nuovo account

Anna

bocciolo bianco
reciso
nel momento
della tua pienezza:
potrò mai dimenticarti?
t’ho vista piangere
di felicità
t’ho sentita godere
per un attimo di dolore:
ho udito il tuo cuore
battere d’amore.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Claudio Amicucci il 04/09/2007 01:28
    x Marilena! Grazie, hai centrato in pieno. Leggiti il racconto autob. "Caro, vecchio blues"... è correlato. Ciao Claudio
  • marilena rimpatriato il 03/09/2007 15:36
    Ricorda che l'amore non ha nè limiti nè confini, non ha come ostacolo la morte e neppure il tempo. Sono certa che scorre tra di voi tuttora, nonostante siano passati tanti anni. Si trasforma, cambia aspetto, ma è una roccia presente alla quale si ancorano sentimenti nobili come i tuoi. Bellissima la tua poesia
  • Anonimo il 12/08/2007 22:58
    Un ricordo tatuato sul tuo cuore e sulla tua anima. Ciao Claudio
  • roberto mestrone il 19/05/2007 00:49
    Molto struggente, Claudio.
    E comprendo il tuo attimo di tristezza, nel ricordare Anna.
    Ro
  • Claudio Amicucci il 16/05/2007 14:59
    Dedicata ad Anna, più di un'amica. meno che la mia donna, deceduta qualche mese prima all'età di 18 anni appena compiuti. Io ne avevo 22. Correva l'anno 1969

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0