accedi   |   crea nuovo account

Notte d'ebano sulla mia pelle

Notte d'ebano sulla mia pelle,
la strada scompare dietro un muro d'ombre:
alti cipressi e silenziose stelle
in muta processione lungo un sentiero di galassie.

Respiro affranto di vuota peregrinazione,
mi siedo e aspetto la luce di un nuovo giorno
che lenta e senza amore tarda ad arrivare.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • ELISA DURANTE il 11/08/2011 08:19
    Porta per mano il lettore verso una quieta malinconia. Bellissima!
  • Stefano Milighetti il 03/08/2011 17:36
    Ciao! Grazie Ada, mi fa molto piacere che ti sia piaciuta
  • Ada Piras il 03/08/2011 09:22
    Molto bella Stefano, complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0