accedi   |   crea nuovo account

Intorno... ad inchiodare croci

Tesse
dell'albero, il dolore,
tra foglie scarnite
arrotolate a terra...
linfa che dai tagli sgorga
ruzzolando tra nodi strozza
arida corteccia a sgretolare...

tesse di questa vita
il cespo
l'anelito confine
il lusso...
della dipendenza
in quell'alterare muto
che ti strozza...
e fa schiavo agli altri!

Intorno
in avversi invasi
alcuni,
recitano e stentano travasi
azioni umane minime
a trarre da un inferno
sofferenza,
quel lato eterno
del bisogno umano...
intorno recitanti squadre
ad inchiodare croci
ad un Cristo che
sta naufragando!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Pasquale Martino il 03/08/2011 18:47
    Grazie!
    In questa in modo intrinseco narro la pochezza umana, quei gesti che molti usano di facciata, falsi, i nodi scorsoi della società che per vivere deve uccidere qualcuno (moralmente) e poi magari va dallo Psicologo a farsi psicoanalizzare per tegliere tutte òe remore accumulate da tanto egoistico campare...
  • Anonimo il 03/08/2011 17:36
    Fortemente espressiva.
    Bella, bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0