accedi   |   crea nuovo account

Storie di qualche altra vita

fra sciabordare di viscere
e roboanti tuoni dalle parti del cuore
la risacca del mio orgoglio irrompe
a raccontare che tutto gli appartiene
ma già sento sulla pelle
dolci impronte di lucertola
che mi precipitano
ad altre esistenze
meno frenetiche
e così mi osservo
ad accogliere il sole del mattino
come uno scolaro attento
aspetta il saggio maestro.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Raffaele Arena il 16/08/2011 22:28
    Che anche il sole sia sensazione illusione e talvolta la malattia del pensiero lo porti ad ammalarsi... e che l'educazione sia dimenticata per iol troppo soffrire e ritrovarsi ad agire come animali nella jungla... quando cio' che conta e' imparare il linguaggio dell'altro animale a aiutarlo di nuovo a camminare!!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 05/08/2011 08:18
    Tutto è mio gridò il cuore... sentendosi il padrone dell'universo... da condividere con Altre esistenze...

    dolci impronte di lucertola... osservo... hanno lasciato tracce di luce in sole...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0