PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Erotika

Sommersi
dal mare di passione,
persi,
tra onde di libido
e scogli di pudore;
riflessi
di atavici tabù,
puerili virtù.

Nel turbinio dei sensi,
ingordi,
saziammo
istinti e voglie,
e dell'amore
inesplorate soglie.

Supino,
malia lo sguardo
tra golosi anfratti,
bramo sapore Tuo,
essenze del tuo canto.
Prona,
Rosa vellutata
sul mio addome,
veemente
subbuglio del mio ventre.
Avida,
plachi l'arsura
alla mia fonte.

Canto si fonde.

Nell'attimo sublime
sapore di Noi
nell'ultimo sospiro.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 23/08/2011 19:12
    Mi piace tutta... Ma la parte che preferisco è questa:
    Avida, plachi l'arsura
    alla mia fonte.
    Sei riuscito in modo garbato e al contempo passionale a descrivere un momento... diciamo così... molto, molto intimo
    Bravo veramente.
  • Anonimo il 21/08/2011 14:31
    bella veramente... passione pura... Ezio mi farebbe piacere sapere cosa ha scritto Lei - l'amata - di questo immeggersi nel mare della passione... sarebbe interessante... ciao
  • Dolce Sorriso il 09/08/2011 22:15
    wow Ezio è stupenda... letta e riletta
    un applauso
  • Vincenzo Capitanucci il 05/08/2011 16:05
    Bellissima Ezio.. nell'attimo sublime un canto si fonde... nel sapore di Noi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0