accedi   |   crea nuovo account

Memoria

Pianterò un ulivo
tra la siepe e le rose
e quando robusto diverrà
le sue foglie qual gemme
forse a fiori daran vita.
Poi il tempo operoso
con profondi solchi
il contorto tronco segnerà
che branche e rami
e frutti donerà generoso.
Antichi rievocherà ricordi
di tempi passati e lontani,
che storia alternano a mito
della potente Grecia
nei giorni di gloria.
Dei dell'Olimpo
ti fecero sacro
e simbolo or sei
di pace e speranza.
Dipingerò il mio cuore
coi colori dell'amore,
e quando cenere diverrà
alla Terra ne farò dono
ed al vetusto ulivo,
chè memoria ne serbi.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Daniela Bonifazi il 08/08/2011 17:06
    Grazie Carla per il tuo bel commento. Un abbraccio anche da parte mia.
  • Anonimo il 08/08/2011 16:12
    bella questa descrizione dell'olivo... dal tronco robusto testimone di ricordi antichi di giorni di gloria... ma anche si sofferenza che ora lo vedono come simbolo di pace...
    sino al giorno che raccoglierà una parte di te per serbarne memoria... Daniela bellissima mi è piaciuta molto un abbraccio
  • Daniela Bonifazi il 06/08/2011 18:44
    In realtà l'ulivo dovrebbe, anzi dovrà secondo le mie intenzioni, essere custode delle mie ceneri e serbare ai miei discendenti memoria di me. Grazie per il tuo commento!
  • Aedo il 06/08/2011 16:20
    Attraverso l'ulivo intraprendi un viaggio dentro te stessa. Brava!
    Ignazio