accedi   |   crea nuovo account

A solar Pancioni

Sapide le carni
ad arrostire al sole pelli
tra oleose spume, filtri
ad attutire raggi...

ed è ristoro
quell'irrorar confine
in quello spazio ch'è ristretto
tra gli orli d'ombrellone...

quant'anime a solar pancioni
tra bimbi festanti a cavalcioni
tra altalene e invasi castellani
confusi tra la calca in branda
i soliti omaccioni
con pelle veneranda
a prender tintarella.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Raffaele Arena il 21/08/2011 23:54
    Omaccioni, palestrati "fighette", belle ragazze e signore... sick... quanto mi manca il mare!!!!
  • Anonimo il 16/08/2011 13:12
    un scritto simpatico... gentile per descrivere... gente che unta con oli e balsami abbronzanti, si lascia cuocere al sole... veramente bravo pasquale...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0