accedi   |   crea nuovo account

Le lacrime dei bimbi

Lesta lesta cammina la mamma davanti,
il fanciullino sgambetta dietro al seguito
è stanco, piange, allunga le braccia alla madre;
implora con le lacrime agli occhi: prendimi in braccio.
Non chiede molto il piccino: suvvia mamma accoglilo al petto.

Sorda alla supplica del pargolo lesta lesta continua;
non vede, non coglie le lacrime disperate del figlio piangente;
la sua mente è altrove. Lesta lesta procede davanti la madre assente.
Mamma, perchè piange tuo figlio? Non chiede molto: accoglilo al seno.
I figli non devono piangere straziano il cuore: Suvvia spegni il mesto pianto.

Lesto lesto cammina il papà davanti,
il pargoletto sgambetta dietro al seguito
piange, chiede inascoltato un giuoco, un dolcetto.
È ancora assai piccino, fragle, confuso, basta poco per farlo felice.

Sordo alla richiesta del pargolo lesto lesto cammina;
non vede le lacrime, non sente le urla disperate del figlio
la sua mente è altrove, ma dove può essere se non presente?
Il padre cammina davanti, il figlio da dietro piangente lo segue.
I figli non devono piangere straziano il cuore. Suvvia spegni il mesto pianto.

Il pianto dei bimbi son note stonate, non degne d'esistere,
il cielo le accoglie commosso. Le nuvole cupe son lacrime calde
e, guardano minacciose all'ingiù, chiedono giustizia: scendono fredde,
copiose, sulle nostre coscienze. I figli non devono piangere straziano il cuore.
Suvvia spegniamo i lor tristi pianti: sol canti e risa di gioia s'innalzino al cielo.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 13/08/2011 08:52
    bellissma chiave di lettura... i bimbi sono nati per sorridere... sono il sorriso del mondo... creature meravigliose prive di malizia... complimenti caro alessandro
    ps ovviamente mia interpretazione...
  • alessandro mandelli il 11/08/2011 11:05
    Giusta osservazione, cara Elisa, sono d'accordo con te. Alessandro.
  • ELISA DURANTE il 11/08/2011 10:57
    Il pianto di un bambino è una richiesta. A volte può trattarsi di un capriccio e non sempre e tutto gli si può dare. Certo è che un bimbo che piange è un bimbo che sa di essere ascoltato. Bisogna preoccuparsi veramente dei bimbi che non piangono mai, che non piangono più...
  • Ada Piras il 08/08/2011 18:40
    Che bella! Ben rappresentata.
  • alessandro mandelli il 08/08/2011 15:24
    a tutti i bambini del mondo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0