PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Veleno

Parole perse, fatte cadere come petali sfioriti
lanciate nel vuoto che li le sospende
pozioni di dolore trangugiate sapendo di morirne
ma splendidi ricordi annacquano il sapore amaro,
di quella miscelanza di dolori che lo stomaco ingoia
i ricordi, così si fanno chiari
la luce con loro penetra, nell'oscuro di questo momento
non sento, non voglio sentire,
solo tengo stretto quel tuo sorriso oggi negato,
lo porto con me e non voglio nasconderlo,
vivrà sempre al mio fianco
anche ora che di me tu già ti sentirai libera
ed io di te solo,
lo terrò con me, mi darà allegria e felicità,
sino alle ore del pianto che pervaderanno i miei momenti vuoti,
sarà il vuoto creato da te a dare pienezza a questa mia vita,
sarà la rabbia e la paura, a donarmi ancora la forza del risveglio,
per questo pur annegando nel veleno, non temo il destino,
tu sarai con me nei tuoi insegnamenti, nei tuoi rimproveri,
tu sarai con questo ragazzo che dopo la sofferenza letale
saprà alzarsi a nuovo uomo
saprà essere finalmente uomo.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • paola lorusso il 21/09/2011 16:15
    .. sembrerebbe una storia triste perchè finita. Ritornerai a sorridere.. te lo dico per esperienza!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0