PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Montagna

Che dire :
misteriosa, affascinante, piena di sorprese.
Cammino, cammino, per il sentiero sdrucciolevole
Guardo, a destra e a sinistra,
noto sotto gli alberi folti tra l'erba alta qualcosa
di rosso puntellato di bianco,
curiosa, mi avvicino, rimango incantata
da tanta bellezza,
c'era una distesa di funghi di amanite,
mi sembrava di stare nel paese dei Puffi
spettacolare, da lontano sentii un urlo cupo
non toccarli!!! non toccarli!!! sono velenosi
mi guardai attorno non vidi nessuno,
chi sei, chi sei, dove sei, non toccarli
sono velenosi!!!
si, lo so, che non sono commestibile
ma sono talmente belli
che desidero farle semplicemente una foto,
all'improvviso vidi un'ombra correre, poi,
silenzio assoluto,
si sentiva soltanto il fruscio degli alberi
da far quasi paura, e
dal troppo silenzio
che a volte sa essere assordante da far venir i brividi.
Sentii un forte calore sulle spalle, alzai gli occhi verso il cielo
si intravedevano I raggi solare, attraversare
i rami degli alberi sfiorando le gocciole di rugiada,
creando colori sfavillanti, sembravano tanti frammenti di diamanti.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Raffaele Arena il 28/09/2011 15:57
    Bhe, mi ricorda la foresta e i folletti abitanti il bosco, nell'opera teatrale, fantastica, di Sheakspeare descritti in "Sogno di una notte di mezza estate". Complimenti!
  • Bruno Briasco il 12/08/2011 12:22
    Errata corrige mia: lu luce= la Luce
    " " tua : avvolte= a volte
    Un abbraccio e... scusami sono pedante, lo so...
  • Bruno Briasco il 12/08/2011 12:21
    Bellissima... ero lì con te a fare la foto a quella famiglia di funghi. La "voce" che ti avvertiva di non toccarli, l'ombra correre nelle frasche, i silenzio... ma poi all'improvviso, lu Luce, il calore dei raggi solari... la vita che ritorna. Bravissima!
  • Ada Piras il 10/08/2011 00:22
    Senbra vera. Piaciuta
  • Dark Side il 09/08/2011 20:44
    non c'è niente di più bello della natura... anche dei funghi velenosi rappresentano con i loro colori qualcosa di mirevole
  • Pepè il 09/08/2011 20:39
    Che dire: è bello essere amiti così dalla natura.