PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Blanche DuBois

Buongiorno a Lei, mio caro Signore.
Certamente, amo conversare.
E poi, ai modi gentili come i suoi, non so resistere.

Quelle?... sono poesie che vengono dal passato.
Non le tocchi! Che poi perdono di valore.

Io sono ammirata e desiderata, sa?
Giusto oggi ho ricevuto un telegramma:
un invito per una crociera.
È da parte di un ricco e fascinoso spasimante.

Mi porterà ad un ballo
fatto di Bellezza, Eleganza, Gentilezza e Gioventù.
La prego di credermi... i miei sogni non sono goffi, ridicoli e patetici.
Per favore, non rida di me.

Io non racconto bugie:
costruisco magie.

Perdoni le mie lacrime...
Che sciocca che sono, non trova?

Sa, il mondo è pieno di predatori feroci
che scarnificano
lembo dopo lembo
la mia anima.

L'ultima violenza mi ha fatto urlare così forte che... dopo non ricordo più nulla.

... mi scusi... gentilmente... mi potrebbe aiutare a togliere questa camicia? Ha troppe stringhe...
Vede dovrei andare... sono attesa...
Ma come non ha saputo?
La Bellezza ha vinto su tutto!
Io, arrossisco un po' nel dirlo, dovrei recarmi là
sono stata invitata
vorrebbero eleggermi
loro Principessa.

 

l'autore Pepè ha riportato queste note sull'opera

Blanche DuBois è la protagonista del film "Un tram che si chiama desiderio".


1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Pepè il 29/04/2012 14:04
    Grazie Marla, Il personaggio di Blanche secondo me è particolarmente riuscito per due motivi:
    - il commediografo si è ispirato a sua sorella, nata con problemi psichiatrici e morta dopo una lobotizzazione, Lui visse con molti sensi di colpa per non aver fermato quella operazione.
    - l'attrice aveva anche lei dei problemi di stabilità emotiva e si è identificata nel personaggio, per un periodo ha vissuto convinta di essere veramente Blanche.
  • Anonimo il 29/04/2012 10:20
    Interessante e suggestivo questo omaggio al grande commediografo americano attraverso la rievocazione di uno dei suoi personaggi migliori: la candida sognatrice triste Blanche. Come un vero poeta sei riuscito a cogliernrne l'intima essenza.
  • Pepè il 26/04/2012 20:50
    Il riscontrare il candore di Blanche in questo scritto è il più centrato complimento che potevi fare. Quel candore mi aveva sconvolto. Grazie Chira
  • Anonimo il 25/04/2012 22:50
    Un effetto forte su di me aveva Marlon Brando... ma mi hai fatto ricordare benissimo il candore di Blanche. Grazie!
  • Pepè il 14/08/2011 13:06
    Grazie per i commenti. Anche se il film è vecchio trovo che funziona benissimo, e la figura di Blanche DuBois ha un effetto molto forte su di me.
  • Bruno Briasco il 14/08/2011 10:02
    Scusa Pepe. mi è scappata una "a" in bravissima/o. Mi sono fatto prendere dal testo. Ciaociao
  • Bruno Briasco il 14/08/2011 10:00
    "... io non racconto bugie, io costruisco magie...".

    frase che rivela tutto il tuo candore e la tua voglia di cose buone... Bravissima! La dolcezza vince su tutto!
  • alba radiosa il 12/08/2011 06:14
    Giorno di festa, quando la bellezza vincerà su tutto! Per adesso dobiamo limitarci ad apprezzarla, quando la vediamo. Come questa tua poesia. Bella!!
  • loretta margherita citarei il 11/08/2011 21:45
    originale apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0