PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sveglia silente

Destino sventurato
io non ho due vite
per amarti.

Ieri sera
mi facevi sottili domande
e chiuderò gli occhi
per abituarmi senza te.

Voglio una rosa
che con il suo peso mi faccia
immaginare ieri.

Dalle tue mani una carezza
d'argento
che con la sua illusione conduca me
verso dove dorme l'amore.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 18/02/2016 13:14
    Un serto sincero per questa tua eccezionale davvero!

2 commenti:

  • Ada Piras il 13/08/2011 15:02
    Bellissima Sergio.
  • Vincenzo Capitanucci il 13/08/2011 12:58
    il peso di una rosa... mi sprofonda... dove l'Aurora... in un sogno d'Amore... dorme...

    Splendida Sergio... delicatezza del Tuo scrivere...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0