accedi   |   crea nuovo account

Geme il tuo respiro

Stesa la mia pelle
sulla tua
freme in quel lambire
di risacca
onda che rintuzza a riva
a rimescolar granelli
all'impazzata.

Geme il tuo respiro
tenue,
quasi per timore
ammutolisce nell'attesa
che tutto subito finisca.

Rugiada sulle gote
rivoli di te appesi alla tua pelle
guarniscono emozioni
che son tracimate.

Silente sciabordio
che di risacca cozzi
è del piacer che induci
quel penetrar divino!

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 06/09/2011 03:26
    Passione in poesia, espressa con docenza in versi sensuali, che suscitano sensazioni... e che belle sensazioni. Complimenti.
  • Raffaele Arena il 21/08/2011 23:52
    Opera al tempo stesso erotica e sensuale nel contenuto, metricamente non lo so ma piacevolissima nella metafora e nella sensazione vissuta trasformata in parole
  • Anonimo il 16/08/2011 13:05
    passionale... sensuale... silente sciabordio ... e del piacer che indugi quel penetrar divino... bellissimo e dolcssimo amplesso... bella Pasquale complimenti
  • ELISA DURANTE il 13/08/2011 20:09
    Passionale, sensuale e... calda (in sintonia con la stagione!). Molto bella!
  • loretta margherita citarei il 13/08/2011 17:39
    molto passionale, bella poesia
  • Ada Piras il 13/08/2011 16:55
    Molto bella... un respiro di passione.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0