username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il linguaggio della natura

Ho bagnato di rossore
il pallore delle campanule
- hanno sorriso imbarazzate
mentre mi scioglievo in lacrime -

Le simmetriche dalie
dai cespugliosi nascondigli
- fluttuanti di colorate fantasie -
hanno acceso il sentiero
che un oscuro poeta
m'indicò da ragazzino
- che pena mio fanno
gli uomini in giacca e cravatta! -

E l'immortali begonie
custodi dell'angolo
meno torbido del futuro
hanno imparato a parlare
- un incomprensibile raspare
sul mio cuore
ancora troppo commosso
per provare rancore -

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 15/08/2011 17:16
    splendida poesia, complimenti salva
  • Kartika Blue il 14/08/2011 23:04
    un fior fiore di poesia... piaciuta molto e tu sei sempre bravo!!
  • Anonimo il 14/08/2011 20:01
    "Ho bagnato di rossore / il pallore delle campanule", versi intensi e sensuali tra una corale soft. Mi complimento.
  • Maurizio Cortese il 14/08/2011 17:28
    Un vero florilegio, venato da intimo afflato.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0