accedi   |   crea nuovo account

È nera

Te la vedo, nera
questa vita di stenti e battaglie
bandiere e manifesti scoloriti che poco rappresentano
a guardartela bene, chissà
te la potrei schiarire
magari, imbracciando una chitarra anni sessanta
con qualche strofa scapestrata e qualche bemolle in più
da farne un blues
forse, me la potresti prestare
per un gran spartito di suoni urlati e frinir di cicale
per star dietro ai bassi e il sincopare
di questo inizio concerto d'estate
.. dù tre Quàttro...

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 19/08/2011 14:49
    ... condivido Auro... eh!!!!
  • Anonimo il 17/08/2011 21:06
    ignazio... dai una chitarra anni sessanta anche se ero piccolina... ma un blues... sicuramente tutto si schiarirebbe... bella...
  • loretta margherita citarei il 15/08/2011 17:12
    come sempre magnifico il tuo poetare
  • ignazio de michele il 15/08/2011 10:11
    Auro, per intanto ti ringrazio. poi... hai l'occhio lungo...
  • Auro Lezzi il 15/08/2011 08:30
    Uhmmmmm.. Qual "la vedo nera"... mi ricorda qualcosa...
  • Anonimo il 15/08/2011 06:20
    Sì, potrebbe essere un rimedio per sfumare il colore nero, che impedisce la visione. E, poi, cercarlo nella musica è sempre un segno della propria interiorità. Mi accosta, grazie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0