accedi   |   crea nuovo account

Quei travi in fiore

Soffiar vita
tracima sponda all'essere
quel velo d'uomo che deve tessere
alberi i cui rami appendono frutti
tra foglie verdi e tremolanti.

Emaciato e scaltro
il burbero sentiero, l'altro
ch'è contrario ed indisponente
quei frutti a snaturar
volge diversamente.

Giardini di quei travi in fiore
archetipi disciolti in rime
quel fiatar estatiche d'amore
ed irrorar passioni prime.

Sorseggiami
soffio su soffio, l'alito ventoso
al lobo,
ne proverò vibrante ondoso
del navigar m'è quietar verboso
e somma d'ami il desiderare giogo.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Sofia Rossi il 23/10/2011 19:03
    Concordo appieno con gli altri commenti, un elogio per la ricercatezza del lessico. Complimenti davvero!
  • Cinzia&Donato A4Mani il 03/09/2011 12:22
    Un fiore di poesia, indubbiamente ben scritta e molto musicale...
  • Anonimo il 28/08/2011 08:51
    direi magistrale poesia ... sono d'accordo con i commenti di fede e raf... bravissimo
  • Raffaele Arena il 21/08/2011 23:50
    Questa poesia meriterebbe un premio!!!!!
  • Anonimo il 16/08/2011 19:32
    Il carme d'un guerriero, ma anche d'un sensuale Poeta: "Sorseggiami", chiusa da mille versi.
    Splendida

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0