accedi   |   crea nuovo account

Il secchio blu

un mare scordato
dentro un secchio blu,
consunto dal tempo-

mani di bimbo per
giocare,
mani di uomo su un corpo
di donna, getti d'amore attorno,
il secchio dondola tra
salsedine e scogli -

mani di sconosciuti
buttano il secchio,
ridono amari, non sanno di noi,
di segreti di storie lontane-

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • rosanna gazzaniga il 05/09/2011 13:49
    Stupenda Grazia, un'immagine che scalda il cuore!
  • Anonimo il 28/08/2011 22:43
    grazia è semplicemente stupenda... bellissima metafora complimenti un bacio carla
  • Anonimo il 26/08/2011 18:10
    Devo dire molto brava. Hai costruito le tue immagini in modo chiaro e linguisticamente credibili. Ciao.
  • Aedo il 26/08/2011 09:11
    Attraverso "il secchio blu", hai voluto trasmettere il desiderio e la delusione dell'uomo di realizzare i propri sogni. Brava!
  • angela testa il 24/08/2011 21:57
    molto coinvolgenti queste parole... sorridi amica mia...
  • ELISA DURANTE il 24/08/2011 19:46
    Nell'amarezza dei versi sento la sottolineatura dell'ignoranza, da parte di "distratti", di un rapporto per te importante... Molto molto toccante...
  • Anonimo il 22/08/2011 16:50
    Indubbiamente gli altri "non sanno di noi / di segreti di storie lontane", ma in questi versi avverto non solo delusione infinita, anche un'ironia amara, come se invece qualcuno dovesse sapere, poichè protagonista d'una storia d'amore, ormai lontana. Il "secchio", fra l'altro è un po' la metafora d'una "fregatura" (una sòla, alla Totò, diciamo a Roma). Poesia pragmatica ma d'impatto.
  • grazia savonelli il 20/08/2011 19:43
    grazie fedrico per il tuo commento
  • Federico Montanari il 20/08/2011 11:18
    mi piace questo accostamento... anche l'ingenuità del bambino a confronto del disincanto e dell'eros degli adulti... e il finale mi fa pensare a certe sensazioni... di immensità dolorosa... ma che è anche bellezza dolorosa della vita... dei destini che si sfiorano... Grazia, bella questa poesia, a partire dal titolo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0