PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poeta oggi

Dovrei quindi
come Dino
agli angoli delle strade
o nei bar
regalar singolar verso?

Oppure come Omero
girar di campo in campo
a poetar con cetra
per dilettar volgari orecchie
con versi
di singolar tenzone?

Invece siam qui
davanti a schermi liquidi
a cantar
solitudo amiche
nel buio della notte.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • silvia leuzzi il 18/08/2011 22:58
    Chiedo scusa ma mi sono accorta di un pessimo errore di scrittura. Grazie
  • Anna Rossi il 18/08/2011 22:32
    nell'ultima strofa ciascuno di noi si rispecchia. come moderni cantori di solitudini webbizzate!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0