username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La marcia della vita

Tra le fronde grandi e folte...
nel verde respiro
di una calma inventata

si è alzato un uomo stanco
vestito da soldato...
coinvolto e maturato
avanza nella coltre

e l'arma nella tasca
nascosta in un sorriso
di rughe e duri solchi
uccide anche la morte.

Nessuno l'ha vestito,
il fato l'ha cucito
con una rabbia avanza
e ossequi alla speranza.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Emilio Colaci il 08/08/2012 10:40
    bel contenuto... bravo
  • Giacomo Scimonelli il 19/08/2011 10:44
    trovo originale la tua poesia.. piaciuta ed apprezzata... mi ci rivedo
  • silvia leuzzi il 18/08/2011 23:06
    Tra le fronde grandi e folte...
    nel verde respiro
    di una calma inventata

    si è alzato un uomo stanco
    Versi pieni di fascino, volo all'interno delle sensazioni che attraversano la mente umana nel percorso sconnesso e difficile della vita. Intenso finale che si riallaccia al concetto di " fato " come lo vivevano i nostri padri poeti nell'Ellade
  • Anna Rossi il 18/08/2011 22:39
    mi ispira molto la tua poesia. visione particolare di un uomo che somiglia al soldato metropolitano che ciascuno di noi incontra nella selva quotidiana ove combattiamo una silenziosa guerra contro chi contro cosa non è chiaro."la rabbia che avanza".. questa sola frase vale una lode. ben scritta. tutta. bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0