accedi   |   crea nuovo account

Del tempo che mi cambia

Se tu guardassi il palmo delle mie mani,
leggeresti l'intrecciarsi indelebile del tempo
e la fatica quotidiana di questo mio stare,
a malapena nascosto con un sorriso.
Un galantuomo un po' alla volta, avrebbe dovuto
darmi le risposte, ma ancor oggi molte cose non so,
e se mi domando: chi sono?-Un uomo che sta invecchiando -è
la risposta! Ricordo che su di me, qualcuno avrebbe scommesso,
ma ora non è più il tempo di scommesse né di ricordi;
è il momento di farsi cuocere la pelle dal sole
e di lasciarsi indietro questo biancore.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Dora Forino il 21/08/2011 10:50
    Versi introspettivi intensi e profondi, per capire che il tempo cambia e ti trasforma...
    Gradita! Ciao Fabio.
  • Anonimo il 20/08/2011 22:56
    Eh, la sensazione che il tempo per te sta passando può essere davvero angosciosa, bella lirica Fabio Un saluto, Vito
  • Anonimo il 19/08/2011 23:01
    bellissima fabio... nel palmo delle mani il trascorrere del tempo... piena di stati d'animo che hai ben trasmesso... complimenti carla
  • loretta margherita citarei il 19/08/2011 18:07
    intensa, bello rileggerti dopo tanto tempo, ciao amicone 1, bella la poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0