username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fino all'infinito in un Vincolo d'Amore corporeo

Seguirti
fin dove
fino
all'infinita estrema seduzione

non ho
altra soluzione
Amore mio
le nostre anime passeggiando abbracciate in vicoli di stelle
hanno trovato nelle loro radici un ceppo di vita irrinunciabile

tutta la mia spiritualità
di una coscienza divina
va a farsi benedire
se non è colta

nella materiale profondità dei nostri corpi

amo
svestirmi
nella leggerezza piumosa
di un Tuo splendido
sguardo

messo a nudo
traspaio
fuori dal mio saio

come se fossimo
in due
in gara a chi Ti ama meglio e di più

nel mio cuore
ad ogni Tuo sorriso

nasce
un vespaio
di emozioni incessanti

volanti
verso
lo scrigno alveare del Tuo corpo

tesori avvolti

fasciati di miele
in un mare di luna

nel cielo
zoppicanti nubi
e perle
in luce di coralli

ricuciono
con il filo dei nostri occhi
l'alba infinita

ripetuta
in eterna incessante irresistibile diretta

l'onda

del nostro primo incontro su un mare d'Amore

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 19/08/2011 17:57
    anime abbracciate in vicoli di stelle... emozioni forti... fasciati di miele in un mare di luna... incantevole vincenzo bellissima...
  • Anonimo il 19/08/2011 13:47
    "come se fossimo
    in due
    in gara a chi Ti ama meglio e di più"... e questo è Amore!
    È sempre un piacere leggerti... Bellissima Vincè!
  • Ada Piras il 19/08/2011 10:43
    "l'onda del nostro primo incontrosu un mare d'amore". Bellissima
  • karen tognini il 19/08/2011 10:34
    Stupenda Vincenzo... l'amore non puo' essere solo spirito e cuore...
    va vissuto nel suo tutto... in un mare d'Amore...

    I tuoi versi sono perle per ogni cuore...
    BRAVISSIMO!!!
  • Anonimo il 19/08/2011 10:33
    Stupendi intrecci di poesia per accendere i sensi e svirgolature d'amore che s'assaporano dopo, dopo che il cielo sembra squilibrarsi. Bella sensazione leggere e intonare dentro proprie appendici. (basta una, simbolica, scusa ma è bruttina).
  • la guerre delaguerre il 19/08/2011 08:49
    questa è la Sua peggiore finora. ma, pensa te, è bella lo stesso. saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0