accedi   |   crea nuovo account

Chi sa ascoltare?

Buonasera
per favore
un bicchiere d' acqua.

Sa, ho parlato sin troppo
non ci hanno capito niente
ero io che non sapevo
che cosa dire.

Ma d' altronde
e' un caldo da morire
e poi... una birra di troppo
e stia zitto.. quando e' troppo e' troppo!

E questa ridondanza
da tempi remoti che'
solo l'istante esatto
gia' dimenticato.

Insomma per favore
un bicchiere d' acqua non freddo..
son debole di stomaco
son cagionevole alla trachea.

Esco dal bar del centro
ormai barcollo sfinito fingendo
senza più coraggio
provo a parlare per sentirmi.

E parlare per farmi sentire
da chi sa ascoltare
cosa più difficile
del semplice logorroicamente parlare.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • roberto caterina il 23/08/2011 09:00
    saper ascoltare è molto difficile, sapere come fare per attirare l'attenzione è forse più facile... si rischia in ogni caso di annegare in un bicchiere d'acqua...
  • Anonimo il 22/08/2011 22:12
    Questa poesia fa riflettere moltissimo e, concordando con il commento di Bruno, dico che davvero oggi giorno non è più una cosa frequente saper ascoltare... complimenti, Raffaele!
  • Anonimo il 22/08/2011 14:17
    Mi piace questa poesia...è strana, ma anche tristemente realista.
  • Bruno Briasco il 22/08/2011 12:28
    Ciao caro Raffaele, devo concordare col pensiero di Mattia. Il che non vuol dire in negativo, anzi... Oggigiorno la cosa più difficile è saper ascoltare e tu l'hai spiegato molto bene... come prosa. Un abbraccio
  • Anonimo il 22/08/2011 12:15
    se fosse prosa sarebbe molto bella, ma come poesia ce la vedo poco...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0