accedi   |   crea nuovo account

è tempo

selvatico era cresciuto
uno sterpo
nodoso e contorto
al limitar del campo...
piccoli ed aspri i suoi pochi frutti.

-Buttiamolo al fuoco-disse l'agricoltore
e già gli era sopra co la scure
quando da uno sconosciuto venne fermato.

-Perchè tagli questa pianta?-chiese
-Perchè è inutile,
poco il suo frutto
è pianta selvatica, dannosa, futile-
l'agricoltor rispose.-

Altre domande si mise
a proferir lo sconosciuto..
-Ma ha robuste radici?
ancor chiese
-oh se son robuste! A questa pianta
l'appetito non le manca...
succhia, succhia e nulla produce-

-Ma è il suo fusto sano?-
-Sì che è sano,
se fosse domestica sarebbe delicata
invece questa sterpaglia
di una salute di ferro è dotata...
il mondo è fatto così:
chi è dannoso è forte
chi è utile è delicato...
deve essere assolutamente
tagliato!-
ribadì il contadino-.

L'agricoltore del suo dire ridacchiò
per tagliare il rovo la scure rialzò
ma lo sconosciuto lo fermò
e con fare cortese
a parlar riprese:
- che ne diresti
se questo rovo
pianta forte, con robuste radici,
si trasformasse
e pianta domestica divenisse?
Rami gentili, foglie delicate,
fiori abbondanti e gustoso frutto
poi portasse?
Ebbene ti insegnerò

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

18 commenti:

  • eurofederico il 12/08/2014 17:56
    carinissima questa metafora!
  • Raffaele Arena il 30/08/2011 10:05
    Loretta ti facccio i miei complimenti per questa bellissima poesia, incoraggiante per cercar di ttorvar o tirar comunque fuori sempre la parte migliore di noi
  • claudia checchi il 30/08/2011 09:20
    dalla prima all'ultima frase è un sussulto per la pienezza di significato... come è tempo di costruir un mondo migliore... bellissima loretta...
    claudia...
  • Anonimo il 26/08/2011 21:25
    Poesia condivisa... letta e riletta più volte. Bravissima Lor!!
  • Nunzio Campanelli il 26/08/2011 08:10
    Nasce poesia ma muore parabola. Non mi sembrano parole disperse in aria, ma dotate di buone radici. Meritano cura e rispetto, e attenta lettura. I miei omaggi, signora!
  • Sandra Giglio il 26/08/2011 00:52
    Ciao Loretta!! Dire che è splendida nel linguaggio e nel suo profondo significato, credo che sia veramente poco... COMPLIMENTI!!! Sei di grande esempio!!!
  • Daniela Bonifazi il 25/08/2011 21:36
    Bella oltre ogni dire! Non trovo parole adatte per esprimere tutto il mio apprezzamento. Da madre ed insegnante non posso che condividere pienamente il grande insegnamento da te magistralmente invocato. Bravissima!
  • Giacomo Scimonelli il 25/08/2011 20:32
    i miei sempre sentiti complimenti alla Poetessa del sito...
  • ignazio de michele il 25/08/2011 19:55
    la capacità estensoria di questa Autrice oltre che essere di alto livello lessicale può diventare un utile riferimento nel mondo letterario per giovani e non più giovani...
  • Marhiel Mellis il 25/08/2011 18:41
    Loretta è meravigliosamente d'amare questa tua opera... è stupenda per ogni risvoltodell'umano sentire... é geniale e dolce, è lungimirante... Loretta sei incredibile profeta di saggezza da custodire nella mente! Grande, sì, grande!
  • Giuseppina Iannello il 25/08/2011 18:14
    È tempo di costruire un Mondo migliore: Ti esprimi con lucida consapevolezza, orgogliosa del Tuo ruolo nella società. Un abbraccio Giusy.
  • roberto caterina il 25/08/2011 17:49
    Che bella favola virgiliana... Mi ricorda un'esperienza... avevo un limone... il freddo l'aveva bruciato ed era ricresciuto selvatico... con l'innesto è tornato come prima, anche se mi avevano consigliato di non perderci tempo... Brava!
  • Auro Lezzi il 25/08/2011 17:47
    Bhè.. De Loretta ce n'è una sola... Mai come in questa poesia_messaggio.
  • Anonimo il 25/08/2011 16:42
    Brava Lor, una gran bella morale. Speriamo che chi legge non ne tragga solo piacere, ma insegnamento concreto. Complimenti Lor!
  • Anonimo il 25/08/2011 15:28
    Mi è piaciuta davvero molto! Complimenti!
  • I. mpersonale F. ottuta-mente il 25/08/2011 10:48
    davvero bellissimo il messaggio che ci inviii!!!!!!!!!!!!!!È rincuorante sapere che con un po' di impegno ed attenzione verso l'altro possiamo limitare i danni che la nostra natura" indigesta "ci porta a fare. Hai fatto un esempio davvero calzante proveniente dal mondo della natura, come è naturale che ognuno di noi abbia una parte buona ed una cattiva: l'importante è sforzarsi di fare emergere la prima!! Una poesia da far leggere a tutti gli educatori, e persone che hanno a che fare con l'infanzia per inculcare in loro la giusta spinta per lavorare nel modo giusto!!! Brava!!! Mi è piaciuto anche molto lo stile "filastrocca" che rende fluente e divertente la lettura!!! I miei complimenti!! A presto^____________^
    ps: "Se a se stesso abbandonato
    produce solo frutti d'asprezza"...
    Questi versi, non ti nascondo, se li applico su di me e sulla mia storia personale... mi danno da riflettere... Con me, hai centrato in pieno!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 25/08/2011 09:52
    Buttiamolo al fuoco-disse l'agricoltore... il religioso il politico... l'idealista... e lì il vero problema...

    Bellissima L'0r... pochi sono i veri seminatori... solo quelli che producono azioni di luminoso esempio...
  • anna rita pincopallo il 25/08/2011 09:45
    sante parole che condivido ma quanto è difficile costruire un mondo migliore molto bella bravissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0