accedi   |   crea nuovo account

Tornando a Casa

L'oro
dello champagne

si è imbevuto
di fragole rosse

sulle "Côte de Sèzanne"
fioriscono
pastorali virtù

una stabilità di profumi
in finezza di personalità

sulla tavola festosamente
imbandita

nella campagna
slanciata
sotto un chiaro di luna
inebriante

pizzette al rabarbaro
ci ricordano
barbarie di sole

un sapore di mele
acerbe

di quadri
incompiuti

da lunghi tempo
d'esilio

una notte
di caldo cioccolato
fondente
avvolge
le nostre anime

le parti
bianche
dei nostri corpi
splendono

come fari
cantano
un inno

ad una solida luce

la Tua mano
scivola nella mia

romanticamente
sognando

una corsa in slitta sotto una bufera di candida neve

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

lunghi tempi d'esilio...


0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • loretta margherita citarei il 26/08/2011 21:05
    leggerti m'incanta complimenti cap
  • Anonimo il 26/08/2011 16:33
    Sensazioni che solo chi l'ha vissute può comprendere fino in fondo! Molto bella Vincé!
  • Ada Piras il 26/08/2011 16:11
    Bellissimo ritorno a casa. .. specialmente dopo un esilio.
  • anna rita pincopallo il 26/08/2011 15:31
    leggendoti dai spazio alla mente a sognare, in un susseguirsi di emozioni molto bella
  • Anonimo il 26/08/2011 13:56
    romanticamente
    sognando... leggendo le tue poesie... Bellissima Vincè
  • karen tognini il 26/08/2011 12:27
    Meravigliosa Vincenzo.. si tornando a casa... nella bianchezza di una bufera di candide emozioni...
    Bellissima... lla Tua mano
    scivola nella mia

    romanticamente
    sognando

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0