PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pane quotidiano

Non farlo:
non farti trascinare nei meandri della poesia.
Perché ti cadranno gli occhi e non avrai a vedere che pensieri da annotare.
Non oderai che suoni incatenati che desideran librarsi.
Vorrai indietro i vecchi giorni che iniziavano al mattino per finire quando è sera.
Ma non ci saran tramonti, solo cieli di fuoco ad incendiare i fogli.
La poesia si nutrirà di te e tu sarai il suo pane.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Donato Delfin8 il 03/09/2011 23:43
    Eh già
    una musa buona come il pane... di grano duro
  • Andrea (le tre Botti) il 27/08/2011 23:04
    Mi inchino alla votra condivisione apprezzando i vostri commenti tutti.
    Grazie
  • Anonimo il 27/08/2011 21:34
    Sono d'accordo con quanto scritto da te e trasmetti molto chiaramente la tua idea di trasporto poetico... complimenti!
  • Anonimo il 27/08/2011 21:32
    Poesia condivisa, interessante. Bravo Andrea
  • Anonimo il 27/08/2011 19:20
    In effetti condivido molto il tuo pensiero. Opera bella e profonda. Complimenti!
  • Andrea (le tre Botti) il 27/08/2011 10:47
    Grazie Vincenzo... onorato del commento.
  • Vincenzo Capitanucci il 27/08/2011 10:35
    Passione divorante... per una Amante... Le darai tutti i Tuoi gioielli... cLei non Ti darà neanche il pane per vivere... a meno che... tradirla scrivendo poesie catartiche.. lol...

    BellissimA Andrea... solo ciechi di fuoco... notti senza sonno...
  • Andrea (le tre Botti) il 27/08/2011 09:35
    Volevo rappresentare l'immagine del trasporto poetico viscerale che può invadere la vita di un"artista"... evidentemente non mi è riuscito!
  • ELISA DURANTE il 27/08/2011 09:26
    L'animo umano è capace di contenere molte passioni, molti amori. Non vedo perchè la poesia dovrebbe fagocitare il poeta e impedirgli di... vivere...
    Molto forte, comunque...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0