accedi   |   crea nuovo account

Falene morte

Acqua di fiume abbiamo bevuto
falene morte sospinte dal greto
era un bel giorno di calma e di vento
tu mi sognasti nel fondo acquietato
io ti sognai le mani annodate
questa è la vita ci uccide bendati

Acqua di fiume abbiam colorato
coi nostri vestiti nel fondo acquietati

Falene morte per congedarci
da questa vita sospinta e sognata.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Antonio Pani il 20/10/2011 11:32
    Evocativa e profonda. Versi che coinvolgono in modo importante, al pari di alcune immagini, davvero impattanti e d'effetto; il fiume su tutte. Molto apprezzata. Grazie per attenzione e commenti, a rileggersi, ciao.
  • Anonimo il 29/08/2011 21:38
    veramente bella... concordo con elisa bravo
  • ELISA DURANTE il 28/08/2011 10:46
    Una poesia che dà i brividi...
  • sabrina balbinetti il 28/08/2011 09:39
    Veramente profonda questa tua poesia dove i ricordi di chi non c'è più si affacciano sul greto del fiume. Bellissima!
  • loretta margherita citarei il 28/08/2011 04:48
    bella poesia, notevole complimenti
  • luigi granito il 28/08/2011 00:45
    Le falene sono animali notturni e muoiono allo spuntare del sole, difficili da ingoiare come è difficile da igoiare la vita

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0