accedi   |   crea nuovo account

Re spiro d'anima

Lontano
da Te

il mio soffio vitale
vive
senza l'anima
di un profondo respiro

soffro
di un cielo incupito

d'un cielo senza trono

Amore mio
sei
l'eternità

della mia natura
la regina

nella assenza dei Tuoi occhi
della Tua voce

un lento rantolare spegne il sole delle mie stelle

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 28/08/2011 22:39
    il tuo soffio vitale, il tuo respiro... cosa dire ancora ... intensa e sensuale... ti abbraccio carla
  • loretta margherita citarei il 28/08/2011 18:47
    struggersi nell'assenza, ottima cap
  • karen tognini il 28/08/2011 18:32
    Struggente Vincenzo...
    Amore mio
    sei
    l'eternità

    della mia natura
    la regina

    nella assenza dei Tuoi occhi
    della Tua voce

    un lento rantolare spegne il sole delle mie stelle
    --Emozioni...
  • Attanasio D'Agostino il 28/08/2011 15:57
    bella vincè ...
    "un lento rantolare spegne il sole delle mie stelle"
    un caro saluto e buona domenica Tanà.
  • Sergio Fravolini il 28/08/2011 15:53
    È un opera costante e mi piace.

    Sergio
  • giuliano paolini il 28/08/2011 15:32
    la ricerca del decidere comunque è il passaggio cruciale verso il paradiso
    non si riesce a restare in disparte senza che la voce, quasi per conto suo si accenda e ci trascini poi in decisioni che forse non condividiamo ma lo scegliere ci pare dopo una vita di decisioni così indifferibile che finiamo per dire comunque si a qualcosa per liberarci del peso dell'attesa che il niente ci abbracci, bravo capitano diciamo quasi maggiore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0