username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il vino

Lo può fare una giornata rara,
una di quelle che si ricordano,
come un quadro o una poesia cara,
e i tuoi pensieri volano.

Lo può fare un'amica speciale,
sorride, prende la tua mano, ti fa sedere
e il tuo sospiro libera parole
come farfalle, sprigionate dal cuore.

Ma fu un bicchiere di vino
nella notte a darmi il sorriso,
di quel sospeso sabato, su un tavolino
rimangono gocce di gioia del mio viso.

Si dice che Dio fu preso dal rimorso
e dopo creato l'uomo, fu la notte e il sonno,
l'uomo inventò il vino in proprio soccorso
figlio di radici e di sole in questo autunno.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • STEFANO ROSSI il 18/12/2011 20:06
    Un omaggio strepitoso. Il vino. grande amico, grande amante grande compagno. Grande l'autore ad esprimere tutto questo. Un bel brindisi a Paolo.

11 commenti:

  • oreste vallini il 29/12/2013 17:10
    Molto bella. Complimenti Paolo, la tua opera fa trasparire passione per la poesia e il buon vino.
  • Paolo Venturi il 29/03/2012 21:47
    Grazie a tutti per i vostri commenti.
  • Emanuele Perrone il 27/03/2012 01:27
    la prima rima l'avrei evitata sinceramente... comunque bravo...
  • Anonimo il 03/02/2012 12:32
    bella dedica ad una bevanda che, se saputa assaporare con parsimonia, èpuò rallegrare la mente e lo spirito... vei versi ben scritta...
  • Giacomo Scimonelli il 19/12/2011 09:21
    lettura gradevolissima...
  • Anonimo il 03/11/2011 12:16
    5 stelle complimenti
  • michela salzillo il 19/09/2011 02:34
    Un componimento originale e scorrevole, mi è piaciuta molto! Davvero complimenti, 5 stelle per te!
  • Anna Rossi il 06/09/2011 09:12
    particolare componimento. ben scritto. lettura piacevole. prosit.. e 1
  • Anonimo il 06/09/2011 07:33
    Un bel inno al Buon vino
    mi è piaciuta
    complimenti Paolo
    ciao
    Angelica
  • Paolo Venturi il 05/09/2011 14:06
    Grazie Silvia. ciao
  • silvia leuzzi il 04/09/2011 22:56
    Bei versi sciolti e fluenti che percorrono danzando tutta l'umana esistenza, l'ultima quartina è veramente interessante e originale oltrecchè vera

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0