accedi   |   crea nuovo account

Nascosto

E sotto questo tavolo...
quante gambe lunghe e nude
nascoste da stoffe
e tacchi lunghi e sottili, bassi e squadrati
e questo velo che rimanda ombre grigie
e il metallo
si confonde con le corde della gola
in mille note acute, rauche,
dolci, stonate, sovrapposte
ed è freddo sulla pelle che arriva...
ma non può esserci altro luogo
in questo moto inaspettato e avvolgente
penetrante e deliranate...
no non è momento di parto...
non è momento...
forse il buio prolungato
pieno di fantasmi e contorni sfumati
finirà con le palpebre alzate
e gli occhi finalmente
con sostanze purificate
attraverso lo specchio
vedranno

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Sergio Fravolini il 03/09/2011 07:09
    "forse il buio prolungato pieno di fantasmi" mi piace.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0