PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Critica contro alcune forme di religiositá

Quando penso in Dio,
cerco un' idea di perfezione,
l' immagine del giusto,
l' esempio degli esempi,
allora mi adiro,
quando osservo quei fan
che gridano viva il Papà
come se la religione fosse una partita di calcio.

La mia rabbia cresce,
quando ascolto chi
elevandosi a profeta
parla di una falsa dottrina
dove per entrare in Paradiso
vale più il Battesimo
dell' essere giusti;
come a dire che Dio
altre a essere perfetto
è anche un po' razzista.

Poi, il mio odio scoppia
quando qualcuno,
pur conoscendo il significato del "libero arbitrio"
cerca di imporre una legge (statale)
di tipo morale,
con il solo scopo di sostenere
il potere politico
di una istituzione che dovrebbe
avere fini meramente spirituali.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • giancarlo milone il 26/09/2011 17:13
    Grazie a tutti per le opinioni! Credo sia sempre utile riflettere di alguni temi!
  • Anonimo il 26/09/2011 16:34
    Giancarlo, se io seguissi le religioni che conosco, soprattutto quelle di tipo dogmatico e basate su di un potere istituzionale assai simile a quello profano, non potrei avere la profonda fede che ho. Perciò, anche su questo sito, le mie riflessioni sulla fede le ho tutte assegnate alla categoria di poesie sulla vita. Sì, semplicemente sulla vita: l'unica ispiratrice della mia libera coscienza. Ti leggerò ancora e commenterò con molto interesse. Ciao.
  • loretta margherita citarei il 30/08/2011 21:46
    questi benedetti meeting, sono solo per i ragazzi ricchi, che fanno la carità ai più poveri di pagargli il biglietto... così fanno nel mio circondario... rispetto la chiesa cattolica, ha diritto di esistere e dire la sua, ma non condivido certi atteggiamenti, sono cristiana, ed esser cristiani è qualcosa di più profondo dei meeting... comunione e liberazione è una setta partitica... dove poco centra la spiritualità
  • Anonimo il 30/08/2011 20:23
    Tutto ciò che col cuore è scritto contro la religione, di per sé, è gratificante. Qui, però, la critica è piuttosto confusa. Non serve né la religione né la spiritualità. Per vivere occorrono soldi, fi**, e un po' di libertà. Ciao.
  • silvana capelli il 30/08/2011 14:15
    Sotto il cielo di Madrid c'erano più religioni che ideologie politiche. Tutti uniti per pregare un Dio della libertà. Lui non obliga, dice solo: " Se mi ami prendi la tua croce e seguimi.
    Non fa nessuna distinzione! Se vuoi, lo puoi seguire anche tu, le sue braccia sono aperte anche per te. un caro saluto
  • Carlo C. il 30/08/2011 13:32
    scusa ma più che una poesia a me sembra un'apologia sul laicismo, e più che una critica contro ALCUNE forme di religiosità sembra una critica contro UNA forma di religiosità.
    Non mi piace, non mi piace per nulla.. anche se alcune cose sono condivisibili non mi piace il linguaggio.. e non è poesia.
  • Vincenzo Capitanucci il 30/08/2011 13:13
    Religione è riunire le persone intorno ad uno stesso credo... spesso molto dogmatico... ed a livello da stadio... con un papa papà... e tutti i suoi fan fanatici...
    Chiesa e stati... si son sempre dati la mano... e più il livello del governo è basso... più l'accordo si stringe... dal fascismo a Filippo il bello... a Carlo il Magnone... dei Longo ed anche dei Bardi provenzali...
    Forse solo Carlo il Martello disse di no... ma forse era suonato in Testa... nelle campagne di Poitiers...
    una istituzione terreste... non può avere fini... meramente spirituali... deve sostenere in primo luogo se stessa... e l'appetito... fin dai tempi di Tito in poi... fu Costantemente (Costantino)... divorante...
    Molto bella Giancarlo... e scusa il giocare con le parole... tipo odio... oh dio cosa hai fatto con tutti noi... liberi ed in apparenza predestinati al male...
  • la guerre delaguerre il 30/08/2011 12:56
    Riflettere su alcuni temi è sempre una buona cosa. Approndire tali temi con buone letture prima di esporre le proprie tesi è cosa migliore. abbracci
  • niche chessa il 30/08/2011 12:28
    Ma tu parli di uomini delle loro istituzioni e dei loro errori, non di Dio. E speri che l'umanità smetta di sbagliare? EhEh, stai frescooo!
  • vincent corbo il 30/08/2011 11:41
    Spesso la religione è un alibi, un vestito che veste le persone più brutte, più onesta è la spiritualità.