accedi   |   crea nuovo account

FIUME (per Barbara…)

Pioggia di libellule
Danza di cotone
Germogli di cristallo…
Sono appena
Arrivata
E non andrò
Più
Via
Il tuo mondo
È bosco,
Favola
Incompresa,
inascoltata
e io,
indegna, ci sono…
Buio intorno…
E tulipani salutano,
pettirossi asciugano lacrime,
farfalle
acconciano
i capelli,
Stai arrivando….
Il tuo
Profumo dolce
E pungente
Si fa strada
I pioppi s’inchinano
Il buio si ritrae
Le tue mani mi consegnano
Un amo d’oro,
Esca la speranza….
Gioiello inestimabile
Il tuo arcobaleno,
Che al tocco
Sento
Trasformarmi in fiume…

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 21/05/2007 14:08
    Dedica per un amore profondo che va oltre. Molto bella.
  • rexia argento il 18/05/2007 10:38
    Divento pallida, assorta come disse quel colui, tristemente.
    Per me. Per me, ho ricominciato a mangiare, non odio più chi mi vuole. E così, che scenda una piggia di petalie e lacrime scheggiate dall'afa di una mattina d'estate passeggiando sulla baia. Gocce di sudore dorate, sulla pelle stingono il colore del sole, rendono solo e, luminosa. Resta luminosa per sempre, arcangelo salvato.
    Grazie, al mio femminile amore.
  • roberto mestrone il 18/05/2007 01:08
    Immagini stupende..
    Brava Laura...
    Ro
  • elenio pallini il 18/05/2007 00:37
    come immaginavo, ma anche il doppio senso non è male, grazie!
  • laura cuppone il 18/05/2007 00:33
    ... ciao Elenio... l'esca... intendevo, come esca dell'amo... ciao L
  • elenio pallini il 18/05/2007 00:31
    molto bella, un'immagine bucolica e molto trascinante. un domanda, esca la speranza, esca è un sostantivo o un verbo? o tutt'e due insieme?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0