PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il canto disperso nel vento

Ogni respiro, ogni battito, ogni risveglio
ho consumato per questo momento.
Lacrime ed urla non m'hanno fermato,
ho sentito due colpi venire dal mare.

Ho percorso la vita come una strada,
senza colori, senza sapori, senza dolori.
Baci e carezze non m'hanno fermato,
ho sentito due colpi venire dal mare.

Perfide sirene sulla via, ma il sorriso
su quelle facce s'è spento, e non rimane
che il canto disperso nel vento,
ho sentito due colpi venire dal mare.

Come l'ombra quando arriva il tramonto,
il tempo s'illude d'effimera lunghezza,
e beato pasce le nostre speranze,
ho sentito due colpi venire dal mare.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Nunzio Campanelli il 02/09/2011 04:17
    Grazie Alarico!
  • Anonimo il 01/09/2011 18:20
    Ho sentito due colpi provenire dal cuore: i tui versi hanno toccato il mio cuore... Complimenti!

    Ala
  • Nunzio Campanelli il 01/09/2011 06:27
    Grazie Loretta
  • loretta margherita citarei il 31/08/2011 16:16
    molto bella complimenti"conte di montecristo"
  • Nunzio Campanelli il 31/08/2011 12:14
    Quando leggiamo una poesia diventa nostra proprio per la personale interpretazione elaborata da ciascuno di noi. Grazie, Carla, per la tua chiave di lettura. Grazie di cuore
  • Anonimo il 31/08/2011 09:40
    il vento porta con sé lamenti dolori sapori... a volte anche tentazioni, come canti di sirene che disperde a suo piacimento... molto bella Edmond mi ha toccato in modo particolare... bravo
    nach'io ho scritto una poesia sul vento ti prego di accettare la mia chiave di lettura ogni bene carla

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0